• +39 345 936 5261
  • marco@luganawinetours.com
  • Mon - Sun: 9:00 - 18:30
  • +39 345 936 5261
  • marco@luganawinetours.com

LA STORIA DEL LUGANA

Il Turbiana

Tutto nasce da quello che, localmente, viene chiamato turbiana o trebbiano di Lugana, vitigno tipico del territorio coltivato da secoli e di cui sono stati ritrovati resti risalenti all’ età del bronzo. 

Già dal secondo secolo d.C. si ponevano le basi di ciò che sarà il successo denominato vino Lugana DOC, dal basso Garda nacque infatti il vino Retico, produzione vitivinicola dell’antico popolo dei Reti. Fu definito dall’imperatore Augusto “Raramente bevuto”.

Un importante sviluppo si ebbe non prima del tardo Medioevo grazie all’opera di bonifica ed alla diffusione sempre più estesa di nuovi luoghi di culto che richiedevano la produzione di vino eucaristico.

Non giovarono le guerre rinascimentali che altro non portarono se non la distruzione dei vigneti con la conseguente perdita dei progressi fino ad allora fatti.

Fu solo nel tardo 1800 che le cose presero una piega diversa, con l’arrivo di due nuovi parassiti a minaccia dei vigneti della regione del Lugana, i viticoltori si videro costretti ad incrementare le proprie conoscenze nella cura e nella crescita delle vite, con conseguente miglioramento della qualità.

La Crescita

Infine, dopo il termine delle guerre mondiali, ebbe inizio la produzione organizzata di Vino Lugana, grazie alla nascita di sempre più aziende agricole e all’aumento della domanda del nostro pregiato vino, ormai divenuto elemento cardine della culture vitivinicola italiana. Nasce “Vinitaly“, punto di riferimento di tutti gli appassionati di vino e del mondo, ormai giunto alla 52esima edizione. Ma è il 21 Luglio 1967 che prende vita ufficialmente la denominazione: il Lugana.